Briciole di pane

Piano nazionale


Piano nazionale

Una strategia nazionale per l’educazione finanziaria previdenziale e assicurativa

Avere un cittadino consapevole favorisce la crescita civile ed economica della società e migliora il rapporto di fiducia tra mondo economico e cittadino.

Possedere un buon livello di cultura finanziaria aiuta il cittadino a esercitare i propri diritti avendo piena consapevolezza del proprio agire economico. L’alfabetizzazione finanziaria è ormai riconosciuta come un’abilità che mira a sviluppare conoscenze, capacità e attitudini necessarie ai cittadini sia per assumere decisioni che per accrescere il benessere individuale e collettivo.

Il 21 febbraio 2017 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la L. n. 15/17 che all’ art. 24 bis prevede, con un approccio sinergico e integrato, la Strategia nazionale per l’educazione finanziaria previdenziale e assicurativa. Con tale pianificazione si intende favorire:

  • la definizione di politiche nazionali;
  • la coerenza delle iniziative già presenti e da pianificare rispetto ai fabbisogni dei cittadini;
  • la continuità dell’offerta la condivisione delle informazioni.

Per la realizzazione di tale Strategia è stato istituito un Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria con il compito di promuovere e programmare iniziative di sensibilizzazione e di educazione finanziaria sul territorio nazionale composto da undici membri tra i quali OCF. Strumento attivo del piano per la Strategia nazionale per l’educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale è il portale pubblico di educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale Quello che conta (www.quellocheconta.gov.it), online dall’aprile 2018.

L’educazione finanziaria costituisce una priorità nell’agenda programmatica e d’intenti di OCF.
 

Di seguito alcune iniziative e pubblicazioni da consultare.

 

PDF - Strategia nazionale per l’educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale Documento che rappresenta una traccia per la Strategia nazionale per l’educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale - del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria
PDF - Edutainmnet: quali prospettive per l'educazione finanziaria Edutainmnet: quali prospettive per l'educazione finanziaria a cura di Beatrice Ronchin - Rivista Bancaria - Minerva Bancaria Marzo - Giugno 2016
PDF - Financial advice seeking, financial knowledge and overconfidence Financial advice seeking, financial knowledge and overconfidence a cura di M. Gentile, N. Linciano, P. Soccorso - CONSOB - Quaderno di finanza n. 83 - Marzo 2016
PDF - Insights From The Standard & Poor’s Ratings Services Global Financial Literacy Survey Insights From The Standard & Poor’s Ratings Services Global Financial Literacy Survey a cura di Standard & Poors, Banca Mondiale, Gallup e George Washington University - 2014

Mese dell'Educazione Finanziaria

Il Comitato ha inoltre promosso la prima edizione del “Mese dell’Educazione Finanziaria” dall’1 al 31 ottobre 2018.

Sul sito www.quellocheconta.gov.it sono reperibili tutte le informazioni.

Comunicato stampa 31 ottobre 2019 Numeri da record per la seconda edizione del mese dell’educazione finanziaria
Comunicato stampa 23 settembre 2019 500 eventi in tutta italia per la seconda edizione del mese dell’educazione finanziaria dal 1 al 31 ottobre
Comunicato stampa 17 settembre 2019 Il Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attivita' di educazione finanziaria debutta su Facebook
Comunicato stampa 12 giugno 2019 Torna il Mese dell’Educazione Finanziaria: su quellocheconta.gov.it aperte le iscrizioni per l’edizione di ottobre 2019
Comunicato stampa 15 febbraio 2019 Il Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria – a cui partecipa OCF - Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari - e l’Inps hanno sottoscritto un protocollo d’intesa che concorre ad attuare la Strategia Nazionale per l’educazione finanziaria attraverso la realizzazione di iniziative volte a diffondere la cultura previdenziale - 15 febbraio 2019
Comunicato stampa 25 gennaio 2019 Il Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria – a cui partecipa OCF - Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari - e l’Inail hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la realizzazione di iniziative in tema di educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale - 25 gennaio 2019
Comunicato stampa 31 ottobre 2018 Comunicato stampa del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria cui partecipa OCF - 31 ottobre 2018
Comunicato stampa 28 settembre 2018 Comunicato stampa del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria cui partecipa OCF - 28 settembre 2018
Comunicato stampa 24 luglio 2018 Comunicato stampa del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria cui partecipa OCF - 24 luglio 2018

Fondazioni, istituzioni e portali di educazione finanziaria

La “Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio” costituita su iniziativa dell’Associazione Bancaria Italiana è una persona giuridica di diritto privato, senza scopo di lucro, che persegue scopi di utilità sociale promuovendo l’Educazione Finanziaria, nel più ampio concetto di Educazione alla Cittadinanza Economica consapevole e attiva, per sviluppare e diffondere la conoscenza finanziaria ed economica.

 

Il portale è frutto del lavoro del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale. Il Comitato ha natura istituzionale: la sua costituzione è infatti prevista da una norma primaria e lo compongono membri designati da istituzioni e autorità.

 

SalvaDenaro è un sito giornalistico di Educazione e Informazione Finanziaria, per risparmiatori, investitori e consumatori, gestito dalla società AssetOnline STP (Società Tra Professionisti), società di giornalisti professionisti indipendenti che, rispondendo al proprio codice deontologico, sono garanti dell’attendibilità dell’informazione nell’interesse dei lettori.