MENU_IMMAGINI_MOSAICO_ORIZZONTALE_AP

NEWS

news-ocf-ap Portlet

17-01-2019
Aggiornamento del database dei quesiti OCF valido per le sessioni di prove valutative I, II e III del 2019

Si informa che è stato aggiornato il database dei quesiti OCF.

La tassonomia del database ha subito le seguenti modifiche:

  • il nome della materia “Diritto del mercato finanziario e degli intermediari e disciplina dell'attività di consulente finanziario abilitato all'offerta fuori sede” è diventato “Diritto del mercato finanziario e degli intermediari e disciplina dell'attività di consulente finanziario”;
  • il nome del contenuto “Attività dei consulenti finanziari abilitati all'offerta fuori sede” è diventato “Attività dei consulenti finanziari”;
  • il nome del contenuto “Requisiti e deontologia dei consulenti finanziari abilitati all'offerta fuori sede e servizi di investimento” è diventato “Requisiti e deontologia dei consulenti finanziari e servizi di investimento”;
  • il nome del contenuto “Provvedimenti sanzionatori e cautelari nei confronti dei consulenti finanziari abilitati all'offerta fuori sede” è diventato “Provvedimenti sanzionatori e cautelari nei confronti dei consulenti finanziari”.

Inoltre, in termini di nuovi quesiti inseriti nel database in sostituzione di altri quesiti già esistenti, si segnala che:

  • n. 61 quesiti hanno subito modifiche formali;
  • n. 17 quesiti sono stati aggiornati rispetto alla normativa vigente al 31 Agosto 2018, in conformità con l’art. 9.2 della delibera n. 986 per le prove che si svolgeranno nel corso delle sessioni I, II, III (periodo da febbraio a luglio 2019);
  • n. 51 nuovi quesiti relativi alle società di consulenza finanziaria e ai consulenti finanziari autonomi sono stati inseriti in sostituzione di altrettanti quesiti già esistenti.

L'aggiornamento del database è derivato principalmente dal recepimento dei seguenti due provvedimenti normativi:

  • Provvedimento congiunto Banca d’Italia/CONSOB del 13 agosto 2018;
  • Delibera CdA di Borsa Italiana del 21 marzo 2018;
  • Delibera di approvazione Consob n. 20445 del 17 maggio 2018.

I contenuti oggetto degli aggiornamenti normativi sono consultabili alla pagina dell'area riservata agli aspiranti consulenti finanziari “Materia e quesiti”.

Il Workspace risulta aggiornato alle modifiche effettuate.

15-01-2019
Apertura iscrizioni alle sessioni di esame 2019

É possibile presentare domanda di partecipazione alla prova valutativa per gli appelli previsti per l'anno in corso, riportati nel Bando OCF 2019 (Delibera n. 986 del 18 dicembre 2018) e sintetizzati nel Calendario 2019, utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul presente portale previa registrazione nella sezione dedicata Area Aspiranti Consulenti.

 

31-12-2018
Proroga dell’operatività per i soggetti che, alla data del 31 ottobre 2007, prestavano la consulenza in materia di investimenti e hanno presentato domanda di iscrizione all’albo entro il 30 novembre 2018 - Modifica del testo dell’articolo 10, comma 5, del decreto legislativo 3 agosto 2017, n. 129

Si comunica che la legge di bilancio 2019, l. n. 30 dicembre 2018, n. 145 (“Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021”), pubblicata nel Supplemento ordinario n. 62 alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - Serie Generale n. 302 del 31 dicembre 2018, ha modificato l’articolo 10, comma 5, del decreto legislativo 3 agosto 2017, n. 129 come segue:

“Fino dalla data di avvio di operatività dell'Albo unico dei consulenti finanziari, stabilita ai sensi del comma 3, e in ogni caso non oltre centottanta giorni dalla data di presentazione della domanda di iscrizione, qualora questa sia stata presentata entro il 30 novembre 2018, o la data di decisione dell’Organismo sulla stessa domanda, la riserva di attività di cui all'articolo 18 del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 non pregiudica la possibilità per i soggetti che, alla data del 31 ottobre 2007, prestano la consulenza in materia di investimenti, di continuare a svolgere il servizio di cui all'articolo 1, comma 5, lettera f), del citato decreto legislativo, senza detenere somme di denaro o strumenti finanziari di pertinenza dei clienti”.​​​​​​​

Pertanto, coloro che alla data del 31 ottobre 2007 prestavano la consulenza in materia di investimenti e che non risultano ancora iscritti alle nuove sezioni dell’albo unico dei consulenti finanziari possono continuare a svolgere dal 1° dicembre 2018 il servizio di consulenza in materia di investimenti  senza detenere somme di denaro o strumenti finanziari di pertinenza dei clienti, in ogni caso non oltre centottanta giorni dalla data di presentazione della domanda di iscrizione all’albo unico in qualità di consulente finanziario autonomo o di società di consulenza finanziaria, purché questa sia stata presentata entro il 30 novembre 2018, o la data di decisione dell’Organismo sulla stessa domanda.

Nessuna news disponibile

Banner area pubblica