MENU_IMMAGINI_MOSAICO_ORIZZONTALE_AP

Avviso proroga operativita


AVVISO

31-12-2018
Proroga dell’operatività per i soggetti che, alla data del 31 ottobre 2007, prestavano la consulenza in materia di investimenti e hanno presentato domanda di iscrizione all’albo entro il 30 novembre 2018 - Modifica del testo dell’articolo 10, comma 5, del decreto legislativo 3 agosto 2017, n. 129

 

Si ricorda che la legge di bilancio 2019, l. n. 30 dicembre 2018, n. 145 (“Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021”), pubblicata nel Supplemento ordinario n. 62 alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - Serie Generale n. 302 del 31 dicembre 2018, ha modificato l’articolo 10, comma 5, del decreto legislativo 3 agosto 2017, n. 129 come segue:

“Fino dalla data di avvio di operatività dell'Albo unico dei consulenti finanziari, stabilita ai sensi del comma 3, e in ogni caso non oltre centottanta giorni dalla data di presentazione della domanda di iscrizione, qualora questa sia stata presentata entro il 30 novembre 2018, o la data di decisione dell’Organismo sulla stessa domanda, la riserva di attività di cui all'articolo 18 del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 non pregiudica la possibilità per i soggetti che, alla data del 31 ottobre 2007, prestano la consulenza in materia di investimenti, di continuare a svolgere il servizio di cui all'articolo 1, comma 5, lettera f), del citato decreto legislativo, senza detenere somme di denaro o strumenti finanziari di pertinenza dei clienti”.

Pertanto, coloro che alla data del 31 ottobre 2007 prestavano la consulenza in materia di investimenti e che non risultano ancora iscritti alle nuove sezioni dell’albo unico dei consulenti finanziari possono continuare a svolgere dal 1° dicembre 2018 il servizio di consulenza in materia di investimenti  senza detenere somme di denaro o strumenti finanziari di pertinenza dei clienti, in ogni caso non oltre centottanta giorni dalla data di presentazione della domanda di iscrizione all’albo unico in qualità di consulente finanziario autonomo o di società di consulenza finanziaria, purché questa sia stata presentata entro il 30 novembre 2018, o la data di decisione dell’Organismo sulla stessa domanda.

NEWS

news-ocf-ap Portlet

12-03-2019
Comunicato stampa

In data 12.03.2019 presso la sede dell’Organismo si è svolta la prima riunione del Comitato Consultivo. Tale Comitato previsto dall’art. 29 dello Statuto prevede la partecipazione degli Associati che non abbiano loro rappresentanti nel Comitato Direttivo. Alla riunione hanno partecipato la Presidente Carla Rabitti Bedogni, i Vicepresidenti Marco Tofanelli e Elio Conti Nibali nonché Massimo Scolari per Ascofind, Giuliano Xausa per Assonova e Cesare Armellini per Nafop. Sono stati discussi temi di interesse dei nuovi associati tra cui l’andamento dei procedimenti di iscrizione delle nuove sezioni; i criteri per la determinazione dei contributi degli iscritti; le segnalazioni di vigilanza preventiva relative agli iscritti alle nuove sezioni dell’albo nonché gli adempimenti previsti dalla nuova disciplina MiFID II sulla trasparenza dei costi.

01-03-2019
Richiamo di attenzione della Consob sulle informazioni relative ai costi nella prestazione di servizi di investimento

La Consob richiama l’attenzione degli intermediari sul rispetto della nuova disciplina MiFID II sulla trasparenza dei costi. In particolare, si ricorda che l’insieme delle richiamate norme, cui si riferisce il richiamo in esame, si applica anche ai consulenti finanziari autonomi di cui all’art. 18-bis del d. lgs. n. 58/1998 e alle società di consulenza finanziaria di cui all’art. 18-ter del medesimo d. lgs. n. 58/1998, ai sensi di quanto previsto dal Regolamento Intermediari, attuativo dell’art. 31, comma 6, del d. lgs. n. 58/1998, come modificato dall’art. 9, comma 1, lett. o) della legge di delegazione europea 2014, n. 114 del 9 luglio 2015, in conformità all’art 3 della MiFID II. Dal 1° dicembre 2018 i poteri di vigilanza su tali soggetti sono in capo all’Organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei Consulenti Finanziari, ai sensi dell’art. 13, comma 1-ter, del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148 c.d. D.L. Fisco (convertito con legge n. 172 del 4 dicembre 2017).

Richiamo di attenzione

 

 

15-02-2019
Aggiornamento dei dati e comunicazione variazioni

I soggetti-persone fisiche e giuridiche iscritte all’albo sono tenuti a rispettare l’obbligo informativo previsto dall’articolo 153 del Regolamento Intermediari e quindi a comunicare all’OCF ogni variazione degli elementi nei tempi stabiliti dalla norma.
In riferimento alle modalità di comunicazione visitare la pagina dedicata "Aggiornamento dei dati e comunicazione variazioni" e selezionare la categoria professionale di appartenenza:

  • CF abilitati all’offerta fuori sede
  • CF autonomi
  • Società di consulenza finanziaria

Le comunicazioni possono essere inoltrate all’OCF:

  • effettuando la registrazione alla propria area riservata e seguendo la procedura guidata di registrazione di secondo livello che richiede la firma digitale. L’inoltro della comunicazione relativa al proprio indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) e la relativa ricezione in OCF risultano in tal modo immediati. La registrazione di secondo livello (con indirizzo PEC e firma digitale) consente l’accesso alle aree riservate agli iscritti e quindi di usufruire di tutte le potenzialità online del portale OCF;
  • ovvero inviando agli uffici UACF di competenza (come indicato nella nota 1 riportata nei moduli), tramite PEC personale, l’apposito modulo debitamente compilato e firmato allegando copia fronte retro di un documento di riconoscimento in corso di validità.

Nessuna news disponibile

Banner area pubblica